Sa’ Pesta ovvero sale pestato

Sa’ Pesta

Quando ho la fortuna di visitare Genova, mi piace sempre perdermi tra le tante stradine della città vecchia, in tutti quei viottoli disordinati e poi finalmente trovare il mare, incontrarlo.
Crêuza de mä di De André, riecheggia sempre nella mia mente…e la mia pancia affamata (come quella dei marinai), mi porta alla ricerca di posti dove poter gustare i piatti della tradizione genovese. In particolare, la settimana scorsa sono tornata in una trattoria scoperta l’ultima volta che sono stata a Genova, più di un anno fa, Sa’ Pesta, che in italiano vuol dire “sale pestato”.

Nel posto in questione, secondo la storia, ai tempi della Repubblica di Genova si vendeva il sale grosso che veniva raffinato per la clientela. L’attività si è estesa successivamente alla vendita di pane e vino, fino ad arrivare a quella ristorativa.
Sa’ Pesta, può considerarsi una delle trattorie più antiche della città, ed è rinomata soprattutto per le sue torte salate e la famosa farinata genovese.

Sa’ Pesta

All’entrata del locale, si trova proprio dietro al bancone sormontato da una bilancia, il grande forno a legna, dove viene cotta la farinata, ottenuta da un composto di farina di ceci, acqua e sale. Solitamente si lascia riposare la miscela da due a dieci ore, dopodiché, unta una teglia, si versa il tutto partendo dal centro, e si aggiunge successivamente dell’olio dai bordi verso il centro della teglia (facendo affiorare macchie di olio sulla superficie), e si inforna.

Piatti assortiti di torte salate e farinata

La Farinata genovese

Oltre questa specialità, si possono assaggiare altre svariate ghiottonerie locali.
La mia scelta è caduta sull’assortimento di torte salate (di verdure, di riso, di ricotta e spinaci), acciughe ripiene e farinata classica, piatto più che squisito da provare assolutamente e motivo della visita.

Piatto misto di torte salate e farinata

Ho continuato con delle trofie al pesto di Pra’ senza pretese, ma niente male, e ho concluso con la classica pinolata per dessert.

Trofie al pesto di Pra’

Torta Pinolata

Peccato non aver trovato la cima, che avevo avuto modo di mangiare la volta precedente.
Il rapporto qualità prezzo è ottimo: un mix di torte e farinata, due primi, un dolce, due caffè, vino della casa e coperto: 32 Euro.
L’ambiente è informale e amichevole, il personale è gentile e il servizio davvero efficiente.
Se pensate di andare a pranzo, tocca fare un po’ di fila, per la cena invece bisogna prenotare.

Sa’ Pesta

Sa’ Pesta è una tappa importante se si vuole conoscere la gastronomia genovese, come lo è la pasticceria Priano a Voltri (alla periferia di Genova) per la famosa focaccia, da provare rigorosamente per colazione inzuppata nel cappuccino, come usanza vuole.

Sa’ Pesta – Via Giustiniani 16 r., 16123 Genova
Tel. 010 2468336
Chiuso la domenica

Foto C.Cianci

Annunci

2 risposte a “Sa’ Pesta ovvero sale pestato

  1. Fra le tante “ghiottonerie” di Genova e dintorni, Sà Pesta è la mia preferita: le migliori torte e farinata in un’atmosfera d’altri tempi. Io ho trovato delizioso il pesto di Prà, il migliore che abbia mai mangiato in vita mia….non basta una ma tante “visite” per scoprire i piaceri che Sà Pesta e Genova sanno offrire….ottimo post, a presto,

    Ennio

    • Grazie Ennio, hai ragione una sola visita non basta, anche perchè questa volta non ho trovato la cima, che spero di gustare in un’altra occasione! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...